Ricetta greca: gamberi saganaki
Ricette,  Cucina Greca

Gamberi saganaki: secondo piatto tradizionale della gastronomia greca

Oggi si vola in Grecia, preparo i gamberi saganaki, un secondo di mare tipico della cucina ellenica. Un piatto saporito, che richiede pochi e semplici ingredienti, ma dal gusto sorprendente. La ricetta è a base di pesce, gamberi appunto, la particolarità è l’aggiunta, tra l’altro, del formaggio feta. Ti prego, non storcere il muso, o peggio chiudere la pagina, fidati e provali! E mi raccomando, non scordare di portare il pane in tavola, ne verrà fuori un sughetto a prova di scarpetta, al quale resistere sarà davvero difficile.

Nella lista degli ingredienti in basso troverai l’ouzo. Un distillato secco ad alta gradazione alcolica ottenuto a partire da una base costituita da mosto d’uva, sia fresca sia passita, e anice. Cristallino e setoso con un distinto aroma di liquirizia e anice, consumato prevalentemente in Grecia e bevuto allungato con acqua (il suo colore diventa lattiginoso), come aperitivo servito con mezedes (stuzzichini). Lo trovi in enoteche ben fornite, nei supermercati più grandi (l’ho visto anche da Lidl) o lo puoi acquistare online. In alternativa, sostituiscilo con un distillato secco, non dolce, all’anice.

Altro ingrediente di cui avrai bisogno, come ti ho già anticipato, è il formaggio feta. Ma in questo caso non mi dilungo, ti ho già parlato abbondantemente del feta greco nella ricetta della torta salata con brisée all’olio, pomodorini e feta.

Ma ora basta chiacchiere, allaccia il grembiule, partiamo! 😉


Saganaki di gamberi, ricetta greca facile e saporita

Gamberi saganaki, ingredienti e procedimento

Gamberi saganaki: gustoso secondo piatto della cucina greca

Saganaki di gamberi o gamberoni saganaki, con pomodorini e feta, un secondo di mare tipico della cucina greca. Un piatto saporito, che richiede pochi e semplici ingredienti, ma dal gusto sorprendente.
Portata Secondo piatto,
Cucina Greca
Preparazione 15 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 4 persone
Costo medio-basso

Ingredienti

  • 16 gamberi interi (puoi adoperare i gamberoni e in questo caso ti consiglio di ridurre il numero a 12)
  • 4 cucchiai di olio EVO
  • 1 cipolla piccolina
  • 2 pezzi di anice stellato
  • 1 peperone (puoi ometterlo)
  • ½ bicchiere di Ouzo (puoi sostituirlo con un distillato secco, non dolce, all’anice )
  • 500 g di polpa di pomodoro (puoi adoperare 350 g di pomodori freschi tagliati a pezzetti)
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 150 g di formaggio feta
  • q.b di sale
  • q.b di olio EVO

Procedimento

  • Inizia pulendo i gamberi. Elimina le teste, tenendole da parte, poi le code e carapaci. Ricordati di rimuovere il budellino.
  • Versa l'olio in una padella capiente, aggiungi le teste e fai rosolare per qualche minuto.
  • Taglia finemente la cipolla e il peperone, già privo di semi e filamenti bianchi.
  • Rimuovi le teste dalla padella, aggiungi le verdure tritate, l'anice stellato e fai andare 5 minuti. Sfuma a fiamma alta l'Ouzo.
  • Aggiungi la polpa di pomodoro e il concentrato. Fai andare ancora 5 minuti.
  • Sbriciola metà del formaggio feta all'interno del sughetto preparato e fallo sciogliere. Aggiusta di sale, elimina l'anice stellato e spegni la fiamma.
  • Adagia i gamberi in una teglia dalle sponde alte, ricopri con il sugo preparato, aggiungi la feta rimasta e un filo d'olio. Porta in forno ventilato preriscaldato a 180 °C e fai andare 15-20 minuti.

Accorgimenti e note

Se puoi prediligi gamberi o gamberoni freschi. Il pesce congelato andrebbe sicuramente a sminuire il sapore intenso e deciso del piatto. Puoi adoperare pomodori freschi maturi se di stagione e omettere il peperone se non gradito.

Se hai pochi commensali, puoi preparare e servire il piatto direttamente in piccole terrine monoporzione. La cottura sarà più veloce e certamente più bello l’effetto in tavola.

Ti consiglio di mangiare il piatto caldo o tiepido, accompagnandolo con pane tostato. Volendo puoi conservare i gamberi saganaki per 1-2 giorni in frigo, ben chiusi in contenitori ermetici.


Secondo piatto della cucina greca con gamberi e feta

Altre ricette che potrebbero piacerti


Ora ti lascio, ma come sempre ti aspetto sulle pagine social del blog: Facebook e Instagram. Se sei in cerca d’ispirazione segui le mie bacheche su Pinterest: ogni giorno le arricchisco di tanti nuovi contenuti. Se ti fa piacere condividi il post su i tuoi social, aiuti me e il mio blog a crescere! Infine, se ti sarò d’ispirazione e preparerai anche tu i gamberi saganaki o qualsiasi altra ricetta presente sul blog, inviami le foto, sarò felice di condividerle su i canali social del blog, oppure taggami e usa l’hashtag #viaggiocucinando.

Buona continuazione di giornata e di settimana. Alla prossima ricetta.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating