Curry indiano con pollo e zucchine, facile e gustoso
Ricette

Curry svelto con pollo e zucchine, facile e gustoso

Oggi ad Amburgo una giornata bella calda, quasi mi sento ancora in Sardegna. Sul divano, in attesa, il cumulo di vestiti da stirare, in giro la crema solare e i costumi aspettano di essere riposti, sono rientrata da appena due giorni e la nostalgia post vacanza si fa sentire forte e chiaro. Per consolarmi, a pranzo, ho preparato uno dei miei piatti preferiti, il curry con petto di pollo e zucchine. Una preparazione profumata e colorata che prende il nome dal mix di spezie adoperato per prepararlo, il curry appunto.

A essere chiari, la ricetta che ti propongo oggi non è quella originale del curry indiano, ma una una rivisitazione veloce e semplificata nei passaggi, che però adopera quasi tutti gli ingredienti del piatto tradizionale. Sicuramente una versione più fresca rispetto al classico stufato indiano e più adatta alla stagione calda. Un modo particolarmente sfizioso per mangiare il petto di pollo, che rimane morbido e succoso.

In genere rendo questa ricetta un piatto unico, accompagnandola con del riso basmati profumato al cocco e cotto per assorbimento, con il pane chapati o, se ho più tempo da dedicare alla cucina, con il pane naan.

Ma ora basta chiacchiere, allaccia il grembiule, partiamo! 😉


Ricetta del curry di petto di pollo e zucchine

Curry con pollo e zucchine, ingredienti e procedimento

Curry con pollo e zucchine, ricetta facile e gustosa

Ricetta veloce del curry con petto di pollo e zucchine, in una versione rivisitata e più fresca, per mangiare il classico stufato indiano anche in estate.
Portata Portata principale
Cucina Indiana
Preparazione 5 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 20 minuti
Porzioni 2 persone
Costo basso

Ingredienti

  • 350 g di petto di pollo (puoi sostituirlo con il tacchino)
  • 2 cucchiai di farina 00
  • 20 g di burro chiarificato (nella ricetta tradizionale viene adoperato il burro chiarificato, ghee)
  • 1 spicchio d'aglio
  • 4 cm di radice di zenzero fresco
  • 1 peperoncino fresco
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cipolla bianca tagliata a fette
  • 1 zucchina tagliata a dadini
  • 2 cucchiai di curry (masala o garam masala)
  • ½ cucchiaino di cumino
  • 200 g di latte di cocco full fat (quello in lattina)
  • q.b. sale
  • q.b. coriandolo fresco per decorare

Procedimento

  • Taglia il petto di pollo a cubetti e spostalo in ciotola. Aggiungi la farina e pana velocemente i pezzi da ogni lato.
  • Parta una padella capiente sul fuoco, aggiungi il burro e fallo scaldare. Aggiungi l'aglio, la radice di zenzero grattugiata e il peperoncino tagliato finemente.
  • Trascorso qualche secondo, aggiungi il pollo e fallo rosolare a fiamma vivace da ogni lato.
  • Addiziona l'alloro, la cipolla a fette, le zucchine e fai andare a fiamma viva per un paio di minuti. Aggiungi le spezie, mescola e abbassa la fiamma.
  • Termina versando in padella il latte di cocco. Mescola di tanto in tanto, aggiusta di sale e fai cuocere una decina di minuti. Nel frattempo taglia finemente il coriandolo.
  • Elimina le foglie di alloro, l'aglio, impiatta, aggiungi il coriandolo fresco e servi.

Note

*Se non gradisci i sapori piccanti puoi omettere il peperoncino. Volendo puoi omettere la zucchina o sostituirla con altre verdure, ad esempio peperoni, funghi o altro. Puoi aggiungere insieme al latte di cocco qualche cucchiaio di passato di pomodoro o un cucchiaino di concentrato.
*Il burro chiarificato si trova facilmente nei negozi etnici o nei supermercati più grandi, in alternativa puoi adoperare il burro classico o l’olio di semi.
*Puoi servire il curry indiano di pollo e zucchine accompagnandolo con del riso basmati, con il pane chapati o il pane naan.
*Una volta pronto ti consiglio di mangiarlo subito, ma volendo puoi conservarlo in frigorifero chiuso in un contenitore ermetico per un paio di giorni. Ti sconsiglio di congelarlo.

Cos’è il curry?

Il curry, l’ingrediente principale dello “stufato” di carne dal quale prende il nome, è una miscela di spezie di origine indiana. Da non confondere con le foglie di curry, che provengono dall’albero di curry, originario dell’India meridionale e dello Sri Lanka.

Nella cucina indiana il termine curry, il mix di spezie, è indicato con l’equivalente masala. Esistono decine di masala differenti, il più famoso è il garam masala, composto da spezie piccanti, come peperoncino, aglio, polvere di zenzero, sesamo, semi di senape, finocchio e altre spezie tostate che gli conferiscono il colore marrone scuro e il sapore molto intenso e aromatico. Quello che normalmente si trova in commercio e che ho adoperato io stessa per velocizzare la ricetta, contiene soprattutto curcuma che conferisce il colore giallo intenso al piatto finale. Ma in generale può assumere diverse colorazioni in base ai diversi mix di spezie da cui è composto.

Sicuramente il curry è maggiormente conosciuto in India, ma questo mix di spezie si adopera in tutti i paesi orientali. Diffuso in Asia, Thailandia e Pakistan, è usato anche a Singapore, in Giappone e Cina.


Cos'è il curry? Storia e curiosità sul mix di spezie indiane

Altre ricette che potrebbero piacerti


Ora ti lascio, ma come sempre ti aspetto sulle pagine social del blog: Facebook e Instagram. Se sei in cerca d’ispirazione segui le mie bacheche su Pinterest: ogni giorno le arricchisco di tanti nuovi contenuti. Se ti fa piacere condividi il post su i tuoi social, aiuti me e il mio blog a crescere! Infine, se ti sarò d’ispirazione e preparerai anche tu il curry con pollo e zucchine o qualsiasi altra ricetta presente sul blog, inviami le foto, sarò felice di condividerle su i canali social del blog, oppure taggami e usa l’hashtag #viaggiocucinando.

Buona continuazione di giornata e buona settimana. Alla prossima ricetta.

2 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: