Pollo con i peperoni, secondo facile e gustoso
Ricette

Pollo con i peperoni alla romana, facile e gustoso

La ricetta del pollo con i peperoni alla romana mi è stata passata alcuni anni fa, forse 15, se non addirittura di più. Per anni l’ho sempre eseguita così come mi era stata spiegata e solo da poco mi sono resa conto che era esattamente la ricetta del pollo ai peperoni della mitica Sora Lella.

Il pollo con i peperoni alla romana è una delle ricetta più famose della cucina laziale, secondo piatto povero, ma gustoso e di semplicissima realizzazione. Una ricetta legata alla cucina tradizionale della zona dei Castelli, dove era (ed è) consuetudine servirlo a Ferragosto. Il segreto per ottenere un ottimo risultato è quello di non risparmiare sugli ingredienti, ma bensì utilizzare prodotti freschi e di ottima qualità. Solo così otterrai una carne morbida, succosa e molto saporita. Il consiglio extra è di mangiarlo ben caldo, ancora meglio se scaldato il giorno dopo averlo preparato, e avere tanto (ma proprio tanto) pane casereccio a disposizione per fare la scarpetta! 😉

Oggi ti propongo una ricetta leggermente diversa nella preparazione rispetto alla versione classica, che ne riduce i tempi di lavoro ma non modifica il sapore. In ogni modo in basso, nelle note, ti scrivo anche cosa fare (e quando ti conviene farlo) per seguire religiosamente la ricetta di Sora Lella.

Ma ora basta chiacchiere, allaccia il grembiule, partiamo! 😉



Pollo con i peperoni alla romana, ingredienti e preparazione

Pollo ai peperoni, ricetta tradizionale dei castelli romani che si prepara a ferragosto
Stampa Salva
5 da 1 voto

Pollo con i peperoni alla romana che si scioglie in bocca

Secondo piatto della tradizione laziale, reso celebre dalla mitica Sora Lella. Un piatto povero, gusto e di semplice realizzazione. Il risultato è una carne morbida, succosa e molto saporita.
Portata Portata principale, Secondo piatto,
Cucina Italiana
Preparazione 15 minuti
Cottura 45 minuti
Tempo totale 1 ora
Porzioni 4 persone
Costo Basso

Ingredienti

  • 1 pollo intero (circa 1kg)
  • 2 peperoni (rossi e gialli, corposi e ben maturi)
  • 1 cipolla bionda piccolina
  • 1 spicchio d'aglio
  • 250 g di polpa di pomodoro (puoi sostituirla con 500 g di pomodori maturi tagliati a pezzettoni)
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • q.b di olio EVO
  • q.b di sale
  • erbe aromatiche (maggiorana, salvia, basilico)

Istruzioni

  • Inizia pulendo ed eliminando eventuali piumette sulla pelle del pollo, poi taglialo in pezzi e tienilo da parte.
  • Sciacqua accuratamente i peperoni, tagliali a metà nel senso della lunghezza ed elimina i semini, infine tagliali a fette non troppo sottili.
  • Sciacqua le erbe aromatiche, sbuccia e taglia a fette la cipolla e schiaccia l'aglio.
  • In una padella capiente aggiungi qualche cucchiaio di olio, l'aglio in camicia schiacciato, e la cipolla. Fai andare un paio di minuti, aggiungi anche i pezzi di pollo e fai rosolare da tutti i lati.
  • Versa il vino, fai sfumare, elimina lo spicchio d'aglio, aggiungi i peperoni e fai rosolare anche questi.
  • Versa la polpa di pomodoro, copri, aggiusta di sale, aggiungi le erbe aromatiche e fai andare per una mezz'ora o comunque fino a quando infilando una forchetta nel pollo non ti appare morbido.
  • Togli il coperchio, fai asciugare il sugo e servi caldo.

Accorgimenti e note

Scegli prodotti di ottima qualità, in modo particolare, prediligi carne che proviene da polli ruspanti, allevati in libertà con alimentazione biologica e naturale, senza uso di antibiotici. Segui inoltre la stagionalità delle verdure.

Attenzione alla salmonella. La carne di pollo (anche di quelli nostrani) è ad alto rischio contaminazione. Per scongiurare questo pericolo presta attenzione alla pulizia del piano di lavoro, delle mani e degli utensile dopo che sono venuti a contatto con la carne. Evita, inoltre, di lavare il pollo se non estremamente necessario, è del tutto inutile anzi, aumenti solo il rischio. Se vuoi approfondire l’argomento, ti consiglio l’articolo redatto dall’ISS.

La ricetta classica, come Sora Lella ci insegna, prevede di utilizzare due casseruole o padelle e cuocere separatamente il pollo e i peperoni con le cipolle. In una padella cuoci il pollo, facendolo dapprima rosolare con olio e l’aglio in camicia, sfuma poi con il vino, aggiungi il pomodoro e fai andare finché diventa morbido. In un’altra padella fai rosolare le cipolle, aggiungi i peperoni e fai cuocere. Infine, quando il pollo sarà cotto, aggiungi i peperoni cotti, aggiusta di sale, aggiungi le erbe aromatiche, fai asciugare il sugo e servi. Ti consiglio di adopera la ricetta classica quando hai la fortuna di usare un pollo nostrano, la carne più consistente e dura richiede tempi di cottura più lunghi e i peperoni, cuocendo troppo a lungo, tenderebbero a sfaldarsi.

Il pollo con i peperoni alla romana si conserva in frigorifero ben coperto per un paio di giorni. Puoi anche congelarlo.


Ricetta del pollo ai peperoni di Sora Lella

Altre ricette che potrebbero piacerti


Ora ti lascio, ma come sempre ti aspetto sulle pagine social del blog: Facebook e Instagram. Se sei in cerca d’ispirazione segui le mie bacheche su Pinterest: ogni giorno le arricchisco di tanti nuovi contenuti. Se ti fa piacere condividi il post su i tuoi social, aiuti me e il mio blog a crescere! Infine, se ti sarò d’ispirazione e preparerai anche tu il pollo con i peperoni alla romana o qualsiasi altra ricetta presente sul blog, inviami le foto, sarò felice di condividerle su i canali social del blog.

Buona continuazione di giornata e buona settimana. Alla prossima ricetta.

6 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: