Mustaccioli morbidi campani fatti in casa
Ricette

Mustaccioli morbidi e speziati, ricetta tradizionale natalizia

mustaccioli (mostaccioli in italiano) che ti propongo oggi in ricetta sono dei biscotti natalizi dalla forma romboidale, morbidi e dal sapore speziato, ricoperti di golosa glassa al cioccolato fondente. Sono tipici della tradizione gastronomica campana, ma originali anche di altre regioni con ricette che possono essere molto diverse, come ad esempio i mostaccioli calabresi e romani, o simili come i mostaccioli pugliesi.

L’ingrediente principale, o meglio più caratteristico, dei mustaccioli morbidi è il pisto napoletano, un mix di spezie a base principalmente di cannella, noce moscata e chiodi di garofano. Puoi trovarlo già pronto al supermercato, guarda negli scaffali dedicati alla preparazione dei dolci o tra le spezie. Puoi acquistarlo online, ti consiglio il pisto napoletano di Cortilia. Ma volendo puoi anche prepararlo in casa, seguendo la mia ricetta.

I mostaccioli sono dei dolci abbastanza grandi circa 10-12 cm, quelli in ricetta sono più piccoli circa 6 cm. Per ottenere la loro forma puoi procedere manualmente misurando delle strisce di pasta e tagliandole poi in modo opportuno, oppure adoperare dei tagliapasta in plastica specifici per mostaccioli campani.

Ma ora basta chiacchiere, allaccia il grembiule, partiamo! 😉


Ricetta facile dei mustaccioli natalizi

Mustaccioli morbidi campani, ingredienti e procedimento

Mustaccioli morbidi, ricetta tradizionale natalizia campana

I mustaccioli, o mostaccioli in italiano, sono dei biscotti natalizi dalla forma romboidale, morbidi e dal sapore speziato, ricoperti di golosa glassa al cioccolato fondente. Tipici della tradizione gastronomica campana, spesso serviti insieme ai Roccocò.
Portata Dessert
Cucina Italiana
Preparazione 20 minuti
Cottura 10 minuti
Riposo (consigliato) 1 ora
Tempo totale 1 ora 30 minuti
Porzioni 12 pezzi
Costo medio-basso

Ingredienti

Per l'impasto base

  • 75 g di mandorle intere sbucciate
  • 2 cucchiaini di pisto napoletano
  • 250 g di farina 00
  • 25 g di cacao amaro in polvere
  • 8 g di lievito in polvere per dolci (la ricetta originale prevede l'ammoniaca per dolci, leggi le note)
  • 60 g di zucchero semolato
  • 1 arancia non trattata
  • 80 g di miele millefiori
  • 100 g di acqua naturale

Per la decorazione

  • 200 g di cioccolato fondente
  • 20 g di burro

Procedimento

Prepara i mustaccioli

  • Tosta le mandorle per 5 in padella rigirandole spesso. Quando saranno fredde, tritale grossolanamente.
  • Nella stessa padella tosta anche il pisto per un minuto a fiamma bassa, rigirandolo continuamente.
  • Versa le poveri (farina, cacao, lievito, pisto) in una ciotola capiente, aggiungi le mandorle e lo zucchero e con un cucchiaio di legno mescola tutto insieme.
  • Fai la fontanella centrale e aggiungi la scorza grattugiata di arancia, il miele e una parte d'acqua. Inizia impastando con il cucchiaio e poi con le mani, fino a otterrete un panetto sodo e piuttosto appiccicoso, aggiungi altra acqua solo se necessario. Copri la ciotola e fai riposare in frigo per almeno un'oretta.

Forma e cuoci i biscotti

  • Accendi il forno in modalità statica e impostalo su 180° C. Ricopri una placca da forno con carta da forno o con il tappetino per biscotti.
  • Trascorso il riposo, stendi l’impasto dei mustaccioli tra due fogli di carta forno, aiutandoti con il mattarello, a uno spessore di 1 cm. Ora forma i rombi di pasta adoperando gli appositi stampini o tagliando dapprima delle strisce di pasta larghe 5-6 cm e poi altre di ugual misura in diagonale rispetto alle prime.
  • Sposta i biscotti sulla placca da forno, distanziati tra loro, e falli cuocere per 10-12 minuti. Non tenerli in forno troppo tempo altrimenti diventano duri una volta pronti. Sfornali e lasciali raffreddare su una gratella.

Decora i mustaccioli

  • Trita il cioccolato fondente, versalo in una ciotola insieme al burro e scioglilo a bagnomaria.
  • Ricopri i mustaccioli con il cioccolato fuso, appoggiali sulla gratella e fai asciugare completamente.

Come preparare il pisto napoletano in casa

Inizia mettendo nel mortaio 15 g di cannella spezzettata, 2 g di anice stellato, 2 g di chiodi di garofano e 2 g di semi di coriandolo. Pesta il tutto accuratamente con il pestello, fino a ottenere una polvere fine. Unisci, infine, 5 g di pepe macinato e 5 g di noce moscata grattugiata e usa il pestello ancora qualche secondo per unire gli ultimi ingredienti.

Se non hai il mortaio, puoi preparare il pisto con un macina spezie (io ho questo macina caffè elettrico molto comodo) o provare con un mixer con boccale piccolo. Una volta pronto, versa il mix di spezie in un vasetto di vetro con chiusura ermetica e conservalo in un luogo fresco e asciutto. Fai sempre riferimento alla scadenza più vicina tra le spezie adoperate, ti consiglio di aggiungere una nota vicino al contenitore per non dimenticarla.


Accorgimenti e note per mustaccioli morbidi perfetti

La ricetta tradizionale prevede l’ammoniaca per dolci come agente lievitante, la trovi facilmente al supermercato anche della Paneangeli. Tuttavia se non vuoi usarla puoi, come ho fatto io, sostituirla con del lievito per dolci in polvere.

Se desideri preparare i mostaccioli duri, ti basterà prolungare la cottura di 5-6 minuti e procedere come da ricetta per tutto il resto

Puoi conservare i mustaccioli morbidi campani in un contenitore ermetico o scatola di latta, in un luogo fresco e asciutto, per diversi giorni.


Ricetta dei mustaccioli (napoletani) campani per Natale
Ricetta dei mustaccioli (napoletani) campani per Natale

Altre ricette che potrebbero piacerti


Ora ti lascio, ma come sempre ti aspetto sulle pagine social del blog: Facebook e Instagram. Se sei in cerca d’ispirazione segui le mie bacheche su Pinterest: ogni giorno le arricchisco di tanti nuovi contenuti. Se ti fa piacere condividi il post su i tuoi social, aiuti me e il mio blog a crescere! Infine, se ti sarò d’ispirazione e preparerai anche tu i mustaccioli morbidi per questo Natale o qualsiasi altra ricetta presente sul blog, inviami le foto, sarò felice di condividerle su i canali social del blog, oppure taggami e usa l’hashtag #viaggiocucinando.

Buona continuazione di giornata e buona settimana. Alla prossima ricetta.

P.s.: tutti i link presenti all’interno dell’articolo non sono in affiliazione, non ci guadagno, è un modo per aiutare chi legge nella preparazione della ricetta.

Cosa ne pensi? Lasciami un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: