Impasto di base: la pasta matta
In Cucina

Impasti di base: la pasta matta

Buona sera a te che leggi! Oggi desidero parlarti di un impasto di base leggero e molto utile per la preparazione di torte salate e/o di strudel: la pasta matta.

Detta anche pasta tirata poiché estremamente elastica e può essere tirare moltissimo senza rompersi o pasta morta poiché non prevede l’utilizzo del lievito, è un impasto velocissimo, molto molto semplice da preparare, poco calorico e neutro, va bene sia per ricette dolci sia per ricette salate. Inoltre, data l’assenza di burro e di lievito può essere adoperata anche da chi ha problemi di intolleranze alimentare o segue un restrittivo regime alimentare.

La consistenza della pasta matta è simile a quella della pasta brisee dalla quale differisce per l’utilizzo dell’olio anziché del burro e quindi risulta rispetto ad essa priva di ingredienti di origine animale.

 

Impasto di base: la pasta matta

 

Pasta matta, ingredienti e preparazione per una sfoglia sottile 30×30

Ingredienti

  • 200 g di farina
  • 80 g di acqua tiepida
  • 20 g di olio Evo leggero
  • 20 g di vino bianco
  • Un pizzico di sale

 

Preparazione

  1. Metti la farina in una ciotola capiente, allargala e al centro versa l’acqua, il vino e l’olio. Sala e inizia, con l’aiuto di un cucchiaio, a fare in modo che i liquidi vengano assorbiti dalla farina.
  2. Impasta finché non avrai un panetto liscio e perfettamente omogeneo. Se durante la lavorazione noti che l’impasto non si compatta bene aggiungi ancora acqua, poca per volta, e continua a impastare.
  3. Spennella con dell’olio una ciotola e adagiaci all’interno l’impasto.
  4. Spennella la superficie del panetto usando pochissimo olio, copri la ciotola con della pellicola trasparente e lasciate riposare a temperatura ambiente per circa 1 ora. In tal modo il panetto diventerà morbido e facilmente lavorabile.
  5. Stendi la pasta matta formando una o più sfoglie molto sottili, fino a renderla quasi trasparente.

 

Consigli e accorgimenti

  • Il passaggio fondamentale, che non deve assolutamente essere evitato per la buona riuscita della ricetta è il riposo del panetto. Solo in  questo modo la pasta matta sarà rilassata e pronta ad essere stesa sottilmente.
  • Per rendere l’impasto più saporito e particolare puoi aggiungere ad esso spezie ed erbe aromatiche, ma anche del formaggio e/o del concentrato di pomodoro se vuoi un impasto colorato.
  • Per avere la pasta matta sempre a disposizione puoi congelare la sfoglia, avvolgendola su se stessa aiutandoti con della carta forno per evitare che si appiccichi. Quando vorrai utilizzarla sarà necessario farla scongelare per un paio d’ore a temperatura ambiente.
  • Per avere un involucro di pasta croccante dovrai stendere la pasta molto molto sottile e adoperare un ripieno troppo liquido.

 

Conoscevi già questo impasto di base? In genere, utilizzi la pasta matta per le tue torte salate o preferisci qualche altro impasto?

Non ti nego che spesso utilizzo proprio questo impasto per le preparazioni salate, qui sul blog l’ho utilizzata per preparare degli strudel salati con funghi e formaggio; un finger food autunnale che è piaciuto molto.

Se prendi spunto da questo post e prepari delle ricette salate e/o dolci in cui la pasta matta è protagonista, non dimenticarti di inviarmi le tue foto sarò felice di condividerle sui canali social del blog, Facebook e Instagram, se lo vorrai. Se ti fa piacere condividi il post su i tuoi social, aiuti me e il mio blog a crescere!

Ti auguro una serena continuazione di settimana e di giornata, a presto.

Firma Raggio di Sole in Valigia

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: