Visita allo Schloss Ahrensburg
Amburgo e Dintorni,  Viaggio

Da Kiekut al Castello di Ahrensburg, Amburgo e dintorni

Se mi segui su Instagram, forse saprai già che lo scorso fine settimana con mio marito abbiamo avuto modo di fare una gita fuori porta nei dintorni di Amburgo e finalmente riuscire a vedere il Castello di Ahrensburg.

L’idea era quella di goderci un po’ di sole e stare quanto più all’aria aperta, quindi abbiamo deciso di iniziare la giornata con una piacevole escursione nei dintorni di Ahrensburg.

Come è nostro solito, anche questa volta ci siamo mossi utilizzando i mezzi pubblici, con la metro siamo giunti a Kiekut nel comune di Großhansdorf regione dello Schleswig-Holstein. Abbiamo attraversato le Rauhe Berge, fatto un breve picnic sul Manhagenteich e infine percorso la Auewanderweg fino ai giardini del Castello. Seguendo di fatto un ramo del tour 20 di trecking proposto sul sito dell’ Alsterland, una zona rurale appartenente allo Schleswig-Holstein a nord-est di Amburgo.

La giornata è stata davvero piacevole, l’escursione per nulla faticosa e il Castello di Ahrensburg una vera perla. Continua leggere, ti racconto tutto nel dettaglio! 😉


Cosa troverai nell’articolo




Escursione da Kiekut al Castello di Ahrensburg

Arrivare a Kiekut e il Großer Teich

Come ti dicevo nell’introduzione per arrivare a Kiekut, per noi punto di partenza dell’escursione, abbiamo adoperato i mezzi pubblici. In circa 40 minuti, partendo dalla stazione centrale di Amburgo con la metro U1 in direzione di Großhansdorf siamo giunti a destinazione.

Tieni presente che Kiekut sulla carta dei mezzi pubblici fa parte dell’area “Hamburg AB” quindi ti basterà acquistare un biglietto base, per intenderci quello da 3,50 € per corsa singola. Ricordati inoltre che nel weekend con il ProfiTicket puoi viaggiare su tutta la rete gratuitamente portando con te un adulto e 3 bambini.

Lasciandoci la metro alle spalle, svoltando a sinistra e percorrendo la piccola strada che costeggia il parco, in una decina di minuti siamo giunti al Großer Teich, un piccolo laghetto immerso nel verde e nel silenzio.



Le Rauhe Berge e il Manhagenteich

Ritornando indietro, sulla strada percorsa precedentemente, dopo pochi metri siamo giunti a uno degli ingressi del parco. Uno sguardo veloce alla mappa e via. I percorsi sono tutti ben segnalati e per nulla difficili da seguire. Noi però, tenendo come punto di riferimento il lago, li abbiamo intrecciati e percorsi un po’ tutti.

Dapprima si sale un po’ per “scalare” le Rauhe Berge, poi la passeggiata diventa ancora più piacevole e rilassante attraverso la Hamburger Wald, fino a raggiungere in poco il Manhagen Park.

Tutta la zona del parco, faceva parte di un’area verde molto più vasta venduta dalla città di Amburgo e trasformata solo parzialmente in parco privato a fine ‘800. Passato di mano varie volte, fino alla seconda metà dello scorso secolo, quando acquistato dai comini limitrofi e divenuto l’odierno parco accessibile al pubblico. La particolarità del parco, oltre al lago Manhagenteich, da quanto ho letto è la presenza consistente di castagni, cosa che sembra essere abbastanza rara nei parchi della Germania settentrionale abituata a sporadici alberi singoli.



La Auewanderweg

Attraversando la trafficata Hansdorfer Landstraße e percorrendo la piccola stradina pedonale/ciclabile siamo arrivati dopo circa un chilometro alle indicazioni per l’ Aue-Wanderweg, che come il nome in parte suggerisce è una piacevole passeggiata nel verde lungo l’Hunnau e il suo piccolo affluente. L’idea era quella di percorrerla tutta fino ad arrivare alla parte alta di Ahrensburg, ma durante il percorso abbiamo dovuto cambiare idea e rientrare, la parte finale del percorso pedonale era allagato a causa delle abbondanti piogge dei giorni precedenti.



Il Castello di Ahrensburg, Amburgo e dintorni

Storia e informazioni pratiche

Il castello di Ahrensburg, Schloss Ahrensburg, è uno dei più bei castelli rinascimentali dello Schleswig-Holstein e, come anticipato, dista soli pochi chilometri da Amburgo. Il bianco sgargiante delle facciate, le quattro torri ottagonali, l’ampio parco, accessibile liberamente al pubblico durante l’orario di apertura del castello, e le acque del fiume Hunnau che lo circondano, lo caratterizzano e lo rendono il luogo perfetto per un piacevole pomeriggio.

La storia del castello è molto lunga, inizia a fine cinquecento quando il signore danese Peter Rantzau ne commissionò la sua costruzione. Successivamente fu acquistato e in parte rinnovato a metà settecento dai conti di Schimmelmann. Dopo essere stato chiuso a lungo a causa della guerra, dal 1955 funge ininterrottamente da museo. Attualmente, tre dei quattro piani del castello sono parzialmente visitabili.

Sul sito ufficiale del castello è possibile verificare gli orari di apertura, i costi, gli eventi e le mostre in corso e scaricare un’applicazione con l’audio guida in inglese o tedesco (entrambe semplici da ascoltare) che accompagna i visitatori nella visita delle stanze.


Nei dintorni del Castello

Il vecchio mulino, posto alle spalle del castello. Non credo sia visitabile, ma come puoi vedere nell’ultima foto in basso, carino per qualche scatto.

La Schlosskirche, la piccola chiesetta di Ahrensburg, poco distante dal castello, che vale la pena visitare. Ti lascio il sito web per le varie info.



Cosa ancora potresti leggere sul blog


Ora ti lascio, ma come sempre ti aspetto sulle pagine Social del blog: Facebook e Instagram. Se sei in cerca d’ispirazione segui le mie bacheche su Pinterest: ogni giorno le arricchisco di tanti nuovi contenuti. Se ti fa piacere condividi il post su i tuoi Social, aiuti me e il mio blog a crescere! Infine, se ti sarò d’ispirazione taggami su Facebook e Instagram e usa l’hashtag #amburgoinvaligia.

Buona continuazione di giornata e buon fine settimana. Alla prossima avventura.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: